Consigli

Consigli sui fibroadenomi

Se è affetta da dolore al seno dovuto alla tensione o è preoccupata riguardo agli esami, qui può trovare consigli preziosi su come convivere con un fibroadenoma.

Dolore al seno dovuto alla tensione prima del periodo mestruale - che cosa posso fare?

Se sente una tensione, una pressione o una sensazione di calore sul seno e il suo reggiseno preferito non va più bene… Prima del periodo mestruale, un fibroadenoma può a volte diventare fastidioso. Alcuni consigli possono però offrirle sollievo:

Impacco di cagliata o yogurt per combattere la sensazione di calore. Applicare un paio di cucchiaini di cagliata o yogurt sul seno in questione e coprire con un panno sottile. È possibile ripetere l’impacco fino a due volte se necessario, dopo che la cagliata/yogurt si è riscaldata.

Ridurre la tensione con un unguento. Se il vostro seno regolarmente si gonfia molto, il suo ginecologo potrebbe prescriverle un unguento contenente un ormone progestinico. Questo riduce il gonfiore dei tessuti. Come alternativa a base di erbe, esiste anche un unguento con un principio attivo ottenuto dalla pianta medicinale dell’agnocasto.

Ridurre lo stress. Si assicuri un riposo sufficiente, rifiuti il lavoro in più e si ritagli del tempo per i suoi hobby preferiti. Questo perché tutto ciò che assicura il rilassamento allevia i sintomi e quindi la sensazione di tensione nei seni.

Individuarne le cause. Farsi controllare dal proprio ginecologo per determinarne la causa. Il fibroadenoma è forse cresciuto in modo considerevole? Se il dolore dovuto alla tensione diventa sempre più un peso, potrebbe riconsiderare la possibilità di trattare il fibroadenoma.

Sport con i fibroadenomi - a che cosa devo prestare attenzione?

Lo sport è divertente ed è qualcosa di positivo. Non vi è alcuna ragione per la quale si dovrebbe evitare di fare jogging quotidianamente nel parco o allenamento intenso in palestra, anche se si ha un fibroadenoma. Con questi consigli è possibile evitare i disagi più comuni:

Il reggiseno giusto può essere miracoloso! Vale sicuramente la pena investire più tempo quando si acquista un reggiseno: acquisti un reggiseno sportivo che si adatti in maniera adeguata e che offra il supporto ottimale per il suo seno. Questo è particolarmente importante quando si praticano sport che prevedono movimenti rapidi e bruschi come lo squash o la zumba.

Bisogna eliminare gli esercizi che prevedono di sdraiarsi sulla pancia? Sia che si tratti di ginnastica o yoga, alcuni esercizi vengono eseguiti sdraiandosi sulla pancia o di lato. Un fibroadenoma può, in determinate circostanze, diventare sgradevolmente visibile. Spesso è sufficiente un cuscino d’allenamento ben posizionato o una piccola modifica dell’esercizio.

position-repos-ok

Si può assumere questa posizione alternativa alla posizione prona tra gli esercizi sportivi individuali e le posture di yoga. Provi a mettere il peso della testa, per quanto possibile, sui pugni sovrapposti.

Paura degli esami - come posso fare?

Sensazione sgradevole alla pancia, mani umide prima dell’appuntamento per l’esame… Se fa parte di quelle persone che vorrebbero voltarsi indietro non appena vedono la targhetta dello studio medico, allora questi consigli fanno per lei:

Si faccia accompagnare da qualcuno che le dia sostegno. Il primo esame per la diagnosi di un fibroadenoma è spesso vissuto come stressante. Aiuta molto avere una persona di fiducia accanto. Chieda a una buona amica o al suo partner di accompagnarla all’appuntamento per l’esame.

Ne parli. Questo vale tanto per il suo ginecologo quanto per il team medico. Molti esami, come la biopsia sono esami di routine per il medico. Se nota che è particolarmente ansiosa prima di un esame, ne dovrebbe parlare, in modo tale che il suo ginecologo possa assisterla al meglio.

Si informi. La paura nasce spesso da un senso di non-controllo della situazione. Una conoscenza un po’ più approfondita le darà quella bella sensazione di essere veramente in grado di comprendere gli esami. Si prenda del tempo per informarsi prima dell’appuntamento e ponga delle domande se qualcosa non è chiaro.

Non esageri. Dopo aver finito di leggere gli ultimi post di un forum sui fibroadenomi telefonare a sua zia dicendo “è tutto finito”… Sì, capita, se si assorbono troppe informazioni! Date le numerose sorgenti di informazioni disponibili ai giorni nostri, talvolta non è così semplice proteggersi da tutto ciò. Utilizzi sapientemente le informazioni a disposizione. Dica “basta!” tempestivamente quando è troppo per lei.

Respiri. Respiri profondi e regolari segnalano al suo corpo che tutto è in ordine e che non vi è nessun pericolo imminente. Durante il prossimo appuntamento per l’esame, provi questa tecnica respiratoria: metta la mano sulla parte inferiore dell’addome e osservi come il respiro fa muovere la pancia. Gradualmente faccia diventare i suoi respiri più lunghi, in particolare durante l’espirazione.

Fibroadenomi e sesso - che cosa è diverso?

Un nodulo al seno, anche quando è innocuo, può inizialmente farla sentire insicura. Il mio partner sentirà il nodulo durante il rapporto? Alcuni consigli possono aiutare ad affrontare la questione con calma:

Si ami. Le donne tendono ad essere molto critiche nei confronti del proprio corpo. Ma, onestamente, chi è perfetto? In realtà è incredibile quello che il suo corpo fa per lei ogni giorno. Si distragga prendendo atto di cosa le piace di se stessa!

Sia sincera. Vorrebbe essere toccata più dolcemente? È improvvisamente in imbarazzo per la forma del suo seno? Il fatto di essere sincera elimina rapidamente la tensione dalla situazione.

Il momento giusto. Anche se una comunicazione aperta è importante – vedi sopra – c’è anche un tempo e un luogo giusto. In altre parole, durante una conversazione approfondita su questioni private, può parlare della sua esperienza del fibroadenoma. Al contrario, ad un primo appuntamento o nel bel mezzo di una situazione romantica, sarebbe opportuno non farlo!

Copyright © 2017 ECHOTHERAPIE.COM. All rights reserved - Legal mentions - Contatti - Glossario   /  Unisciti alla community Ecoterapia su Facebook